Visualizzare bene per vivere meglio

Energia yoga e vitalità
9 aprile 2012
La coppia imperfetta
16 settembre 2012

Visualizzare bene per vivere meglio

Bentrovata/o in questo nuovo appuntamento con la nostra crescita personale, oggi parliamo del potere della visualizzazione mentale. Prima di parlare di come utilizzare la visualizzazione per il nostro benessere personale, scopriamola. Rispondi a ognuna delle domande seguenti:

Quante stanze ci sono nella casa in cui vivi?

Di che colore era la bici che avevi da piccola/o?

Dove riponi, di solito, le chiavi di casa appena chiusa la porta?

Qual’è il più bel paesaggio che hai visto nella tua vita?

Bene, per trovare la risposta a ognuna di queste domande, hai dovuto vedere con la tua mente ciò che era richiesto, hai dovuto visualizzare la risposta.

La visualizzazione mentale è infatti una delle attività principali di ogni persona ed è necessaria per gestire la maggior parte della vita quotidiana.

Pensa che ogni volta che andiamo mentalmente nel passato o nel futuro stiamo visualizzando delle scene; veri e propri film che chiamiamo ricordi o previsioni.

Strano eh, hai appena scoperto che ognuno di noi fa ciò che più desidera, pre-vede il futuro… ma non se ne rende consapevole! 

Perchè la visualizzazione è così importante?

I motivi sono molti e li esploreremo man mano, oggi concentriamoci su un punto: quanto la visualizzazione condiziona le nostre decisioni

Pensaci un attimo, ogni volta che prendi una decisione, che si tratti di attraversare o meno la strada in quel punto, andare o no in un luogo, incontrare o meno una persona, fare o non fare quella telefonata, decidi in base a ciò che pre-vedi come esito di quell’evento. 

Reagisci semplicemente, come si suol dire, al film mentale che ti sei fatto.

Se visualizzi esiti positivi agisci, se visualizzi esiti negativi ti blocchi!

Spesso però non siamo consapevoli delle nostre visualizzazioni, esse sono talmente veloci e numerose nella nostra mente che passano sotto la soglia della nostra consapevolezza.

Se andando ad una festa ti passa in mente l’immagine dell’ultima festa in cui ti sei annoiato… sarai demotivato e non ci andrai. Il bello è che che se rivedi invece la festa in cui ti sei divertito molto… sarai motivato e ci andrai entusiasta.

Ricorda le volte in cui, mentre stai tranquillo, ti passa in mente un’immagine negativa improvvisa e involontaria e ti rovina letteralmente lo stato d’animo. Solitamente li chiamiamo pensieri negativi: immagini di noi che non stiamo bene, di qualcosa di spiacevole che accade, di persone che ci trattano male o che pensano male di noi, etc.

Quanto sei consapevole adesso del potere che ha sulla qualità della tua vita la visualizzazione? 

Spesso, non riuscendo a governare i nostri film, ci mettiamo nel peggiore degli stati d’animo, immaginiamo il peggio e pretendiamo di prendere decisioni importanti o di agire comportamenti rilassati e spontanei… ma ci accorgiamo presto che è molto difficile.

Perchè?

Perchè non gestiamo le nostre visualizzazioni, le subiamo. Siamo come spettatori legati alla sedia di un cinema in cui qualcun altro proietta sullo schermo ciò che vuole, quando vuole… facendo spesso zapping confuso.

Una abilità necessaria per il nostro benessere è essere i registi delle nostre visualizzazioni. Prima impariamo a padroneggiare i film che ci facciamo, prima  gestiremo i nostri stati d’animo.

Bene, per oggi fermiamoci qui e iniziamo ad accrescere la nostra consapevolezza e a visualizzare in modo efficace con un esercizio semplice e utile.

Esercizio di visualizzazione positiva:

Fa tutto con calma eseguendo bene ogni passo prima di passare al successivo:
  1. Prenditi qualche minuto per te in silenzio e tranquillità.
  2. Ricorda una situazione in cui, negli ultimi tempi, hai provato una sensazione piacevole, una sensazione che vuoi provare spesso (gioia, divertimento, serenità, pace, benessere, etc.).
  3. Ora concentrati e visualizza con attenzione il luogo in cui eri, notando qualche piccolo particolare che ti ha colpito.
  4. Ora che hai chiaro il luogo, riprendi l’immagine delle persone che erano con te e rivedi le loro espressioni chiare e definite.
  5. Bene, adesso che hai la scena completa, rendila chiara, luminosa e con colori vividi.
  6. Ora entra nella scena e lasciala scorrere, rivivila in mente… come se stesse accadendo esattamente adesso attorno a te.
  7. Nota come sono cambiate le tue sensazioni… qual’è adesso il tuo stato d’animo?

Sono certo che questo semplice esercizio ti ha dato l’idea del potere enorme che ha la visualizzazione mentale.  Impariamo, dunque, a riconoscerla, gestirla e utilizzarla a nostro vantaggio.

Fammi sapere com’è andata lasciando il tuo commento.
Ti auguro semplicemente il meglio!

A presto

 

Antonio

24 Comments

  1. L'equilibr ha detto:

    ho fatto l’esercizio..,all’inizio nn ero molto concentrata,e nn riuscivo bene a visualizzare e a rivivere quel momento,ma riprovando poi c sn riuscita..,ho ripensato a quando io e una certa persona abbiamo ballato insieme..,mi sentivo così bene,..;ero li a ballare tra le sue braccia,e ero davvero serena..,mi sentivo anche al sicuro.. *-*e cercando di rvivere la scena,stando sulla sedia mi sn messa a muovermi come se stessi ancora ballando quel lento..,e ..mi è spuntato un sorriso..!!poi quando ho aperto gli occhi,era come se nella stanza ci fosse l’atmosfera ke sentivo quella sera..!! p.s sono Linda.

  2. Antonio Q ha detto:

    Cara Linda,
    grazie del feedback e della condivisione della tua esperienza.

    Ogni nuova abilità necessita di allenamento ed è normale che all’inizio sembri un po’ difficile visualizzare bene. Direi che a te è andata più che bene…Brava!

    Sono certo che questa tua condivisione servirà anche agli altri per motivarsi a provare fino a sentirsi pienamente nell’esperienza che desiderano rivivere.

    Un abbraccio!

    Antonio

  3. L'equilibr ha detto:

    grazie a te;)eh si è stato piuttosto difficile all’inizio,mi “perdevo”..,ma volevo farcela..e così è stato!! oggi cmq riprovo ancora!!grazie ancora;) un abbraccio a te!!

  4. Elysa ha detto:

    Mi ha fatto davvero piacere ripassare questa pratica di cui già avevo letto qualcosa in passato!!
    La userò più spesso!
    Grazie Antonio!
    Un abbraccio

  5. Antonio Q ha detto:

    Cara Elysa,
    fallo poco ma ogni giorno, la nostra mente inconscia impara per ripetizione, quindi più facciamo qualcosa con regolarità, più creiamo abitudini.

    Visto che alimentiamo già troppe abitudini non utili al nostro benessere, creiamone anche qualcuna utile e piacevole.

    Grazie a te del feedback!

    A presto

    Antonio

  6. Adelaide ha detto:

    Grazie Antonio, era proprio quello che mi ci voleva questa sera. Era infatti dalle 19.00 che avevo un film negativo che mi ha fatto anche scoppiare un gran mal di testa. Letta la tua mail, e fatto l’esercizio mi è ritornato il sorriso. grazie e ancora grazie ; vorrei ripeterlo tutte le volte che sono triste posso?
    Grazie Adelaide

  7. Emil ha detto:

    Bravissimo, davvero un bell’articolo sulla visualizzazione che nel mio blog ancora manca !
    Ti lascio il link, sarebbe bello scambiarsi qualche contatto o qualche intervista !
    http://www.faibrillarelatuavita.com

  8. Susy ha detto:

    ho eseguito l’esercizio passo dopo passo..,ma non sono riuscita a concentrarmi..,troppe interferenze.,tanti piccoli noiosi flashback..,di altre situazioni che facevano capolino..alla scena visualizzata..,ci riproverò..,:) comunque è vero ,siamo noi i registi,i produttori e gli attori di tutto ciò che ci accade..,

  9. Tiziana ha detto:

    Hai perfettamente ragione Antonio, io sono anni che pratico questa “tecnica” e mi è sempre venuta spontanea come forma di rilassamento per allontanare la tensione di momenti negativi, (che purtroppo esistono nella vita di ognuno di noi). Io la applico anche per esorcizzare le paure, tipo quella del dentista:)), mentre sono la immagino di essere in un giardino incantato dove si sentono solo i rumori della natura in sottofondo e tutto intorno si vedono i colori variopinti dei fiori, oppure visualizzo il mare in tempesta (che a me da serenita) e questo mi fa dimenticare che sono nello studio medico:))

  10. Lee88 ha detto:

    Ciao…ho 25anni…
    ho provato a fare l’esercizio, perchè è un periodo molto difficile per me, e quando sono giù, ricado nei miei pensieri negativi…ho una personalità,o una storia, che tende alla depressione, e sto cercando di uscirne…
    il punto è che mentre pensavo a un ricordo che mi trasmetteva gioia, mi è tornato in mente solo il periodo prima del trasloco…il punto 6 è stato il più difficile perchè ho provato profonda tristezza dato che il trasloco è stato un trauma….nostalgia, profonda voglia di tornare a quei tempi…
    ciao…

  11. Marco83 ha detto:

    Esercizio molto divertente ed efficace.
    grazie.
    marco

  12. Anto ha detto:

    Grazie…è stato un pò difficile, ma se riesco a farlo spesso sono sicura che ne trarrò giovamento….

  13. Anonimo ha detto:

    tutto bellisimo non vedo l’ora di avere gli altri post su questo argomento,ciao piero67

  14. Anna ha detto:

    ..si ho rivisto una situazione che mi ha dato ..libertà e amore…il sorriso ha invaso la mia anima e il mio cuore

  15. Ste ha detto:

    ma bellissimo!
    argomento stupendo, non vedo l’ora di leggere i prossimi post.
    esercizio efficacicassimo.
    e devo dire che ero già ben disposta quando mi hai chiesto del più bel paesaggio che abbia mai visto in vita mia..
    bel modo di cominciare il lunedì!

  16. DORA ha detto:

    Ottimo esercizio, ma il fatto che ci siano altre persone nella scena che rendono piacevole il momento non crea l’effetto: stavo bene perchè quella persona mi fa star bene?
    Non è meglio visualizzare una scena piacevole in cui si sta da soli?

  17. Antonio Q ha detto:

    DORA il 04/09/2013 16:28:38 ha scritto:

    Ottimo esercizio, ma il fatto che ci siano altre persone nella scena che rendono piacevole il momento non crea l’effetto: stavo bene perchè quella persona mi fa star bene?
    Non è meglio visualizzare una scena piacevole in cui si sta da soli?

    Cara Dora,
    almeno nella visualizzazione è giusto sperimentare la massima libertà e non costringersi in situazioni forzate. Se hai visualizzato una situazione in compagnia… ben venga.
    Attenta però, non credo che siano gli altri a farci stare bene o male. Certo le particolari densità emotive che si creano con certe persone e in certe situazioni contribuiscono al benessere ma non ne sono la fonte.
    Un incontro riuscito è quello tra due persone che scambiano benessere e ne creano di ulteriore nella loro relazione.
    Il benessere non è delegabile ad altri.

    Ti auguro una splendida giornata!

    Antonio

  18. ivano ha detto:

    grazie, utilissimo.ti ringrazio ancora.

  19. Susanna Chico ha detto:

    Grazie Antonio , per la tua generosita’ ,e per ricordarmi di ” ESSERCI , DI STARE ” e di continuare la mia crescita
    interiore .

    a presto Susanna Chico

  20. Rita ha detto:

    Grazie!!!

  21. Antonella ha detto:

    Grazie Antonio. In questo momento della vita l esercizio è stato utilissimo. Continuerò ad eseguirlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.