Perchè più dico di non farlo…e più lo faccio?

Quattro chiacchiere in amicizia
4 ottobre 2010
Sii onesto…ti lamenti spesso?
11 ottobre 2010

Perchè più dico di non farlo…e più lo faccio?

Riprendiamo il nostro percorso di Sviluppo Personale (vedi Post sulla Crescita Personale) 

La mente è la nostra migliore alleata a patto che noi guidiamo lei…può diventare il nostro peggior nemico se è lei a guidare noi.

La mente inconscia non legge le negazioni! Questo è uno dei primi principi che ho imparato e che, a distanza di dieci anni di impegno professionale nel campo dello Sviluppo Personale , tutt’oggi considero fondamentale per un profondo cambiamento di atteggiamento e dunque di vita.

NON pensare a un elefante blu con un pannolino rosa!

NON  pensare a una grande palla rossa sospesa sulla tua testa…e piena di acqua ghiacciata!

A cosa hai pensato? Cosa ha visualizzato la tua mente?

Prima l’elefante, poi la palla rossa. Eppure sembrerebbe strano, poiché ti ho scritto di NON pensare a palla ed elefante, enfatizzando addirittura  il NON con le maiuscole.

Cosa accade allora? Semplice la nostra mente inconscia non legge il “NON”…la negazione.

La mente inconscia semplicemente decodifica il linguaggio e le singole parole, trasformandole in immagini, suoni e sensazioni…dunque in realtà.(vedi posti su sogni e obiettivi)

Se dico

“Casa”…visualizzo una casa

Ma anche se dico “non casa”…visualizzo una casa.

ATTENTO ORA:

Se dico voglio essere nervoso…la mia mente decodifica “nervoso”… associa lo stato d’animo corrispondente (tensione muscolare, pensieri affollati, battito cardiaco che aumenta etc.) e sarò nervoso!

Se dico ”Non  voglio essere nervoso”…la mia mente decodifica comunque  “nervoso”… associa lo stato d’animo corrispondente (tensione muscolare, pensieri affollati, battito cardiaco che aumenta etc.) e sarò nervoso.

Pensare di non pensare a qualcosa…è già pensare a quella cosa!

Pensa alle implicazioni nella vita quotidiana!

Se dici a un bimbo che sta imparando a camminare “Attento a non CADERE a non INCIAMPARE” dopo un po’ cadrà, inciamperà. Gli stai dando delle precise istruzioni!

Se dici allo stesso bimbo “Attento, guarda vanti, mantieni l’equilibrio…” migliorerà attenzione e equilibrio. Gli stai dando delle precise istruzioni!

Quante volte diciamo:

Non voglio più urlare…in realtà la mente decodifica le parole, produce la scena di me che urlo e la rinforza…urlerò di più!

Non voglio più fumare…vedi la sigaretta e senti il bisogno di accenderla!

Non voglio più essere triste…indovina…che scena appare nella tua mente? E che stato d’animo proverai?

Perché continuare a pensare a ciò che non voglio?

È come guidare un’auto e guardare dove non voglio andare, indietro. Solitamente se voglio andare avanti guardo avanti, se voglio fare una curva a destra non guardo a sinistra.

Soluzione?

Pensa in positivo che significa semplicemente evita le negazioni e guarda nella direzione in cui vuoi dirigere la tua vita. Esercitati a trasformare le espressioni che usano il “non” in espressioni formulate in positivo che producano immagini della realtà che vuoi:

Non voglio essere nervoso (che ripetuto più di qualche volta ti farà sentire il fuoco dentro!) DIVENTA  Voglio stare calmo, tranquillo e rilassato (che ti da calma e tranquillità)!

Non voglio più urlare                  diventa                     voglio parlare con tono pacato!

Non voglio fallire    diventa    voglio avere successo!

Non voglio più considerarmi una nullità    diventa    voglio accrescere la fiducia in me!

Ricorda le parole costruiscono la nostra realtà!

Da questo preciso istante, presta attenzione a come ti esprimi, conta quante volte hai l’attenzione puntata su ciò che non vuoi, quante volte usi il non, e inizia a invertire questo rapporto.

Allenati a indirizzare e focalizzare la tua attenzione su ciò che desideri, sui tuoi obiettivi, sulle emozioni che desideri provare, sulle cose importanti per te. Noterai che qualcosa di grande cambia.

 

Pensa alla scena di un diciottenne che esce di casa, la mamma gli urla dietro:

“Mi raccomando, non bere, non correre con l’auto,  e non fumare!”

Cosa visualizzerà il ragazzo nella mente?…Avrà tre ottime idee per la serata! 😉

Fammi sapere come va.

A prestissimo!

62 Comments

  1. Laura ha detto:

    che bello! non ci avevo mai pensato! o meglio… da ora in poi ci penserò più spesso!!

  2. Maria F ha detto:

    Leggendo ho capito che io sono circa 10 anni che gurado sempre e solo non voglio andare. Sarà facile invertire questa tendenza? Chi losa. Da oggi però inizio a vedere ciò che voglio. Grazie veramente utile!

  3. Stefano ha detto:

    Giuste definizioni, non ci avevo mai pensato, però
    è proprio così.

    Stefano

  4. Stefano ha detto:

    Anzi Voglio Utilizzare questa opportuninà.

    Stefano

  5. Teresa.barberio ha detto:

    Molto interessante, mi viene solo da pensare: divente possibile mettere in pratica qesti suggerimenti o molto dipende da come siamo fatti, la nostra struttura, la nostra indole, la nostra fragilità. Quanto queste componenti influenzano la possibilità di attuare tali strategie e, se così, cosa fare per “Vincerle?”
    Grazie per i preziosi scritti

  6. Antonio Q ha detto:

    Cara Teresa,
    questi sono strumenti utilizzabili da chiunque, senza distinzioni. Certo, ognuno di noi ha delle predisposizioni e delle fragilità, come tu giustamente le chiami; Partendo proprio da questo, lavorare un po’ sul proprio linguaggio per gestire meglio le proprie risorse interne credo che sia un ottimo strumento per accrescere il benessere. Funziona? basta provare. Semplifichiamo un po’ la vita: scopriamo quanti più strumenti possibili, proviamoli e vediamo i risultati. Quando i risultati ci piacciono, persistiamo…quando qualcosa con noi non funziona, cerchiamo qualcos’altro. 😉

    Vi abbraccio tutti e grazie dei commenti che portano vita a questo spazio di mondo!

    Splendida Giornata!

  7. Batflavia ha detto:

    Sei prezioso, come sempre!

    Grazie!

  8. DANIELITA81 ha detto:

    ….CALZA A PENNELLO …GIà SONO CALMA E RILASSATA

  9. Esploratrice ha detto:

    ho provato da lunedì ad essere attenta a quante volte uso la negazione e mi sono spaventata come è frequente,mi stò impegando tanto tutto volendo lo si può fare.Già l’efficacia la noto.Grazie Antonio i commenti su questo argomento mi sono arrivati da altre persone che l’hanno letto ed è piaciuto tanto,efficace, vincente.

  10. Meg ha detto:

    …è un esercizio davvero utile!!
    Di solito sono immersa in matasse immaginarie troppo difficili da districare..ma poi è meraviglioso,come le parole di un amico(come in questo caso) o ascoltando(DAVVERO) i miei bambini mi rimandano alla realtà…in quella realtà in cui nonostante le brutture o le difficoltà vale sempre la pena dare un’altra possibilità alla vita!!
    ah…a proposito di”la mente inconscia non legge le negazioni”…chiedo un consiglio:cosa dico a mio figlio quando tenta di mordere la maestra???;D

  11. New ha detto:

    Alla domanda:”Non pensare a un elefante blu…” tu sostieni che la mente…non legge la negazione…ma io ho realizzato che è vero che ho pensato all’elefante ma l’ho pensato con il colore suo naturale e solo in un secondo momento e perchè lo decido, riesco ad immaginarlo rosa o altro.

  12. Antonio Q ha detto:

    Ok New, hai separato l’oggetto da una sua specifica caratteristica… In effetti è assolutamente possibile. Utile approfondimento. Nell’esempio è fondamentale, a mio avviso, notare come “Non pensare a un elefante” produca inevitabilmente l’immagine dell’elefante e non di altro. Grazie ancora a te dell’utile precisazione. Splendida giornata!

  13. VIOLA ha detto:

    Da adesso provo, perchè sono come Tommaso, e poi vi dico.
    Ma ho già una bella sensazione sotto la pelle…

  14. Renato58 ha detto:

    Voler Interagire con le persone è sicuramente impegnativo, ma sicuramente fa’ raggiungere obbiettivi, molte volte bisogna solo vincere la nostra pigrizia di volere e sapere ascoltare gli altri.Questo anche Io l’ho capito da pochi anni, quanti sbagli avrei evitato, comunque grazie Antonio… finalmente sta arrivando la PNL in Basilicata .

  15. Antonio Q ha detto:

    Grazie a te Renato per il contributo!
    Creiamo cultura e soprattutto
    CRESCIAMO CONDIVIDENDO!!

    Splendida giornata a te!

  16. Daniele_bacro ha detto:

    Il post è veramente utile per sondare i meccanismi della mente. Però io ho incontrato alcune difficoltà a modificare il mio atteggiamento, e questo è dovuto al fatto che io propositi si trasformano, a causa di un dialogo collaudato interiore, in doveri. Ad esempio, il tuo “voglio accrescere la fiducia in me” in “devo accrescere la fiducia in me” e quindi assume contorni negativi e di imposizione, accrescendo il caos mentale e un vago senso di colpa. Voglio dire: è utile ciò? Questo forse si può curare con la perseveranza ma non è scontato…

  17. Antonio Q ha detto:

    aries979 scrive:

    “fresco,divertente ed immediato! lontano anni luce da quei noiosi saggi sull’autostima! Mi piace e di certo mi invoglia a provarci! Grazie!”

    kikki scrive:

    “mi sono divertita un sacco aperchè ho visualizzato l’elefante ciccione col pannolino rosa! ma a parte gli scherzi, è bello pensare positivo!!!”

    Aries e Kikki Grazie veramente della partecipazione e del feedback… sì è bello e utile pensare in positivo ponendo il focus su ciò che vogliamo anziché pensare a ciò ce “non” vogliamo!

    Splendida giornata a voi!

    Antonio

  18. Aries979 ha detto:

    fresco,divertente ed immediato! lontano anni luce da quei noiosi saggi sull’autostima! Mi piace e di certo mi invoglia a provarci! Grazie!

  19. Kikki ha detto:

    mi sono divertita un sacco aperchè ho visualizzato l’elefante ciccione col pannolino rosa! ma a parte gli scherzi, è bello pensare positivo!!!

  20. Antonio Q ha detto:

    Daniele Scrive:
    “Il post è veramente utile per sondare i meccanismi della mente. Però io ho incontrato alcune difficoltà a modificare il mio atteggiamento, e questo è dovuto al fatto che io propositi si trasformano, a causa di un dialogo collaudato interiore, in doveri. Ad esempio, il tuo “voglio accrescere la fiducia in me” in “devo accrescere la fiducia in me” e quindi assume contorni negativi e di imposizione, accrescendo il caos mentale e un vago senso di colpa. Voglio dire: è utile ciò? Questo forse si può curare con la perseveranza ma non è scontato…”

    Caro Daniele;
    grazie dell’intervento, ti rispondo dicendo che è esattamente così: il dovere ha, ovviamente,una valenza molto diversa dal volere.

    Per questo ti consiglierei una tecnica semplicissima quanto efficace:

    Quando pensi “devo fare X”, “devo evitare Y”, poniti queste domande specifiche, esattamente come te le riporto:

    “Chi o cosa mi obbliga a fare X?”
    “Cosa accade se non faccio X?”

    Queste semplici domande ti mostrano chi o cosa c’è dietro il continuo senso del dovere che sperimenti e ti aiutano a distinguere ciò che vuoi fare..da ciò credi di dover fare.

    Fammi sapere come va.

    Grazie e Splendida serata a te!

    Antonio

  21. RENATO58 ha detto:

    Anche in una brutta giornata, in una persona scontrosa, se sei sensibile alla “Grande Avventura della Vita” puoi trovare il senso della nostra esistenza,dando comprensione a tutto, anche a cio’ che ci è avverso

  22. Antonio Q ha detto:

    RENATO58 scrive:

    “Anche in una brutta giornata, in una persona scontrosa, se sei sensibile alla “Grande Avventura della Vita” puoi trovare il senso della nostra esistenza,dando comprensione a tutto, anche a cio’ che ci è avverso.”

    Assolutamente d’accordo con te caro Renato!
    Aggiungerei che quando ti apri alla grande avventura della vita e dai comprensione a tutto… nulla ti sembra avverso ma tutto parte di un unico grande disegno.

    Grazie!

    Ti auguro una splendida giornata!

    Antonio

  23. Rina ha detto:

    Sono d’accordo con te, io sto proprio facendo questo percorso Voglio!! voglio, faccio, sarà Grazie Antonio quello che mi hai mandato è molto importante per nutrire la nostra mente. 🙂

  24. Giugua ha detto:

    Meraviglioso….i pensieri di solito diventano cose ….meglio allora pensare positivo 🙂
    Grazie Antonio

  25. Sole Luna ha detto:

    Ciao , tutto molto bello e interessante ….. Da oggi mi impegnerò a pensare positivo …. Oggi sono rimasta allibita per quanto mi è successo ….. Mentre andavo al lavoro sono passata dalla posta per fare una ricarica al cellulare dal bancomat . Quando mi preparavo per uscire ho pensato ,esco prima , non vorrei che per qualsiasi motivo non mi riesca di fare la ricarica ……. Ebbene non sono riuscita ha fare la ricarica ….. Quello che ho pensato è accaduto ….. E non è la prima volta ….. Mi succede spesso ….. Devo cambiare modo di pensare ….. Un giorno ho preso un impegno di Martedi per una gita Domenicale , al Venerdi ho pensato di non aver voglia di andare , la gita è stata sospesa …. Ne avrei da raccontare …….. Leggerò e cercherò di mettere in pratica i pensieri positivi …. Grazie

  26. Antonio Q ha detto:

    Rina scrive:

    “Sono d’accordo con te, io sto proprio facendo questo percorso Voglio!! voglio, faccio, sarà Grazie Antonio quello che mi hai mandato è molto importante per nutrire la nostra mente. :)”

    Grazie a te Rina,
    ti auguro un meraviglioso percorso personale, ricco di soddisfazioni e cambiamenti desiderati!

    A presto

    Antonio

  27. Antonio Q ha detto:

    Giugua scrive:

    “Meraviglioso….i pensieri di solito diventano cose ….meglio allora pensare positivo 🙂
    Grazie Antonio”

    Cara Giugua grazie a te della condivisione!

    Sì direi che i nostri pensieri sono molto potenti e tendono a realizzarsi dunque… meglio concentrarsi su ciò che desideriamo.

    Ti auguro una splendida giornata!

    Antonio

  28. Antonio Q ha detto:

    Sole Luna scrive:

    “Ciao , tutto molto bello e interessante ….. Da oggi mi impegnerò a pensare positivo …. Oggi sono rimasta allibita per quanto mi è successo ….. Mentre andavo al lavoro sono passata dalla posta per fare una ricarica al cellulare dal bancomat . Quando mi preparavo per uscire ho pensato ,esco prima , non vorrei che per qualsiasi motivo non mi riesca di fare la ricarica ……. Ebbene non sono riuscita ha fare la ricarica ….. Quello che ho pensato è accaduto ….. E non è la prima volta ….. Mi succede spesso ….. Devo cambiare modo di pensare ….. Un giorno ho preso un impegno di Martedi per una gita Domenicale , al Venerdi ho pensato di non aver voglia di andare , la gita è stata sospesa …. Ne avrei da raccontare …….. Leggerò e cercherò di mettere in pratica i pensieri positivi …. Grazie”

    Cara Sole Luna,
    grazie della condivisione di queste tue semplici e significative esperienze.

    Quando iniziamo a sentire il potere dei nostri pensieri nel dirigere la nostra vita possiamo letteralmente cambiarla. Tutto questo non per magia o per strane e complicate leggi di funzionamento dell’Universo ma semplicemente perché tendiamo ad agire in base a ciò che pensiamo e a realizzare ciò che visualizziamo.

    Ponendo attenzione a come utilizziamo la mente possiamo ottenere molto di più da noi e dalla nostra vita.

    A presto.

    Antonio

  29. Mastergiangi ha detto:

    Tutto chiaro e tutto condivisibile.
    Per metterla in una nuova prospettiva, direi che l’obiettivo è quello di costruirsi una vita di AZIONE e non di REAZIONE.

  30. Antonio Q ha detto:

    mastergiangi scrive:

    Tutto chiaro e tutto “condivisibile.
    Per metterla in una nuova prospettiva, direi che l’obiettivo è quello di costruirsi una vita di AZIONE e non di REAZIONE.”

    Caro mastergiangi,
    grazie del feedback!

    Sì, direi che passando da reazione ad azione si inizia ad avvicinarsi al senso di centratura e integrità che danno molto benessere.

    Credo anche che le “reazioni” siano parte della vita e, come tali, non dobbiamo eliminarle ma riconoscerle, gestirle, depotenziarle ampliando la nostra coscienza.

    Ti auguro una splendida giornata!

    Antonio

  31. El. ha detto:

    Davvero bello ciò che hai scritto. Grazie

  32. Antonio Q ha detto:

    el. scrive:

    “Davvero bello ciò che hai scritto. Grazie”

    Grazie a te cara el,
    spero che ti sia utile conoscere questo importante meccanismo mentale.

    A presto.

    Antonio

  33. Hector ha detto:

    Quindi bisogna comunicare in positivo con il proprio inconscio:non fuggire dal negativo,
    ma andare verso il positivo.
    Insomma,è più importante amare la pace che sfuggire la guerra.
    Ma come la mettiamo quando ci autodeprezziamo
    dicendoci cose del tipo:<>
    oppure<>?
    L’inconscio in casi come questi riconosce o no la
    negazione?

  34. Antonio Q ha detto:

    hector scrive:

    “Quindi bisogna comunicare in positivo con il proprio inconscio:non fuggire dal negativo,
    ma andare verso il positivo.
    Insomma,è più importante amare la pace che sfuggire la guerra.
    Ma come la mettiamo quando ci autodeprezziamo
    dicendoci cose del tipo:<>
    oppure<>?
    L’inconscio in casi come questi riconosce o no la
    negazione?”

    Caro hector,
    grazie dell’arguta e utilissima osservazione.
    Spesso per semplificare argomenti come questo si rischia di non esprimere sfumature importantissime.

    Provo a risponderti in base a ciò che l’esperienza di questi dieci anni mi ha permesso di osservare.

    Il linguaggio rimanda a delle rappresentazioni mentali e queste a delle risposte comportamentali.

    Solitamente le rappresentazioni mentali “negative” o meglio di stati indesiderati sono assolutamente chiare e ben costruite.

    Vediamo:

    Quando dico “Non sono capace”, solitamente ho una rappresentazione chiara di me che “sbaglio un compito”, “rimango muto davanti al pubblico”, “ho la voce spezzata di fronte alla ragazza che mi piace”, “rimango zitto quando il mio capo….” etc.

    Trasformandolo in “Sono capace…”, “provo a fare…” attivo una rappresentazione alternativa e vedo un comportamento possibile.

    Allo stesso modo,

    quando dico “non voglio più urlare nella situazione X…”
    in realtà ho una rappresentazione di “me che urlo in quella situazione”… se lo trasformassi in positivo “Voglio parlare tranquillamente nella situazione X”…avrei una rappresentazione alternativa e valida di un nuovo comportamento da attuare.

    Spero di essermi spiegato bene e ti ringrazio ancora della possibilità che mi hai dato.

    Ti auguro una splendida giornata!

    Antonio

  35. Ape Lilla ha detto:

    E’ una meraviglia liberarsi di tanti NON. Se ci si fa attenzione (consapevolezza) si riempiono le giornate di questa parolina, e lei zitta zitta corrode il bello che potremmo ottenere dalla vita. Mi piace tantissimo l’idea di liberarmi dei miei NON, sono grigi noiosi e pesanti!!!! Grazie!!

  36. Antonio Q ha detto:

    ape lilla scrive:

    “E’ una meraviglia liberarsi di tanti NON. Se ci si fa attenzione (consapevolezza) si riempiono le giornate di questa parolina, e lei zitta zitta corrode il bello che potremmo ottenere dalla vita. Mi piace tantissimo l’idea di liberarmi dei miei NON, sono grigi noiosi e pesanti!!!! Grazie!!”

    Grazie a te cara Ape Lilla!
    Facci sapere come va la vita con qualche no in meno.

    Ti auguro una splendida giornata (senza non) :))

    Antonio

  37. Barby ha detto:

    è vero, la mente funziona così. Ma a volte non è facile liberarsi di questi pensieri… Ad esempio, a me capita di infilarmi in delle situazioni indesiderate, dopo aver preso tante “legnate”, ad un certo punto mi viene da dire : – Adesso basta con queste persone, oppure adesso basta con queste situaizoni…” ecc. Grazie del post

  38. Mario ha detto:

    Caro Antonio,
    quindi se ho capito bene è come sè la nostra mente non concepisse la negazione NON decodificandola esattamente al contrario. pertanto un NON diventerebbe SI oppure FALLO ovviamente in base al contesto.

  39. Giovanni ha detto:

    Sei veramente in gamba, molto diverso dai coach pseudo commerciali alla vanna marchi!!
    Saluti
    Giovanni

  40. Alfonsina ha detto:

    Sto facendo l’esercizio di segnare tutte le volte che dico un NON…..aiuto! Sapevo di essere una persona negativa, ma così è troppo!!!
    Però sto imparando!! E ce la faró! Intanto…grazie

  41. Marco83 ha detto:

    Credo nella buona riuscita del metodo. Fin da subito, solo focalizzando la mente su una proiezione ,passata o presente, divertente, leggera, spensierata, si è di nuovo in quello stadio, si provano quelle sensazioni.
    Le proiezioni negative creano un effetto domino che ci lascia precipitare verso l’abisso.
    Costruisci te stesso!

  42. Anonimo ha detto:

    questo post è eccellente

  43. elisabetta ha detto:

    Davvero molto interessante!!!!

  44. Francesca ha detto:

    Facile a dirsi ma non altrettanto facile a farsi. E’, comunque, una bella sfida per cominciare la settimana : prima di esprimere un pensiero o una frase proverò a respirare profondamente, grazie

    • Lucia Gerardi ha detto:

      Ciao Francesca,

      grazie a te per il tuo commento! 🙂

      Come dice sempre Antonio, ogni cosa è difficile prima di diventare facile,
      è con l’esercizio e con la costanza che diventa facile: un passettino alla volta
      e vincerai la tua ‘sfida’! 😉

      Ti abbraccio!

      Sorrisi,

      Lucia

  45. Marina ha detto:

    grazie!! che bello non avevo mai pensato a questo,voglio provare a farlo subito..davvero interessante…

  46. ANIELLO ha detto:

    Ciao Antonio, ho testato nella vita quotidiana ciò che hai scritto e lo trovo davvero utile nella pratica quotidiana: dai rapporti sociali con gli altri a quello interno con noi stessi (anche se a volte ci possono essere situazioni in cui non si riesce), ma è utile sapere che: volere è potere! Sta tutto in noi guardare nella giusta direzione e comunicare il lato positivo….
    P.s. = E’ bello da parte tua che tu condivida le tue conoscenze sulla P.N.L. a tutti, del resto se vogliamo che ci sia più pace, più fratellanza, meno conflitti nel mondo, dovremmo condividere in pratica ognuno di noi e diffondere le nostre conoscenze positive agli altri!!! A tutti!! Proprio come fai tu e tutte le persone che si dedicano agli altri…..
    Grazie Ancora!!!
    Con Stima
    (Aniello)

    • Lucia Gerardi ha detto:

      Carissimo Aniello,

      ti ringraziamo di cuore per il tuo contributo e per le tue bellissime parole…

      … tutti noi possiamo crescere e creare bellezza condividendo!! 🙂

      Ti sorrido e ti abbraccio,

      Lucia – collaboratrice di Antonio

  47. Aldo ha detto:

    complimenti !!! riesci ad essere molto chiaro e dici in modo semplice cose molto importanti.
    grazie

  48. Antonietta Cimo ha detto:

    ottima idea, diventerà il mio nuovo modo di pensare, grazie

  49. Antonietta Cimo ha detto:

    diventerà il mio nuovo modo di pensare, grazie

  50. Anna ha detto:

    Articolo molto interessante Antonio! E mi fa riflettere sul “come” il rapporto con noi stessi e quindi anche il dialogo interno, venga trasmesso involontariamente ed inconsciamente ai nostri figli. Da oggi voglio trasmettere a me stessa e a loro l’ esempio e l’azione di un dialogo positivo privo di negazione . Sono certa che funzionera’ !
    Grazie Antonio per queste lezioni che ci doni!!!

    • Lucia Gerardi ha detto:

      Grazie di cuore a te, Anna, per la tua condivisione e il tuo contributo!

      Siamo felici che i contenuti siano utile spunto di riflessione e crescita!

      Sorrisi,
      Lucia, collaboratrice di Antonio.

  51. Enzo ha detto:

    Interessante, una cosa non capisco a volte io dico a me stesso “non riesco a stare tranquillo”, stando al testo il mio pensiero dovrebbe farmi un effetto positivo.

  52. Majlinda ha detto:

    Grazie di cuore per quello che scrivi , e molto difficile imparare ad allenare la mente e portarla ad una direzione giusta .Ci vuole tanta attenzione e costanza e determinazione .C’è la farò ? Io penso di si .grazie Antonio

  53. Martina ha detto:

    Come posso mutare “non fumare”
    Grazie per il bel post

    • Lucia Gerardi ha detto:

      ‘Voglio liberarmi dalla dipendenza della sigaretta’, ad esempio. 😉

      Grazie a te, Martina!

      Lucia, staff Antonio Quaglietta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.