Impariamo a risolvere i nostri “problemi irrisolvibili”

Come passare dal Sogno all’Obiettivo al Risultato (parte seconda)
14 ottobre 2010
Sai leggere negli occhi degli altri?
20 ottobre 2010

Impariamo a risolvere i nostri “problemi irrisolvibili”

Parliamo di Problem Solving e sviluppo personale.

Hai mai notato che alcuni problemi sembrano irrisolvibili? Proviamo a risolverli? 
Si parla sempre più di accrescere le proprie capacità di risolvere i problemi, il famoso mondo del Problem Solving.
Spesso cerchiamo soluzioni a problemi che non riusciamo a definire, ma un problema non definito purtroppo non può essere risolto! Ti va di imparare a costruire bene i problemi?
Lo so, lo so detto così… non sembra un invito eccitante ma…

Facciamo una cosa, ti metto a disposizione un  breve video, un estratto di una lezione sul Problem Solving, così ti spiego a voce la mia visione.

Dopo aver visto il video, lascia un commento dicendoci precisamente cosa ne pensi.

Iscriviti al sito lasciando il tuo nome e la tua mail negli spazi che trovi in alto a destra sulla home page; riceverai così la nostra newsletter che conterrà delle videolezioni sempre diverse su tutti i temi trattati sul sito!

Cresciamo tutti condividendo!

Grazie!

    Splendida giornata a te!

 

9 Comments

  1. Meg ha detto:

    …interessante!
    Domanda:e se sia nello SP che nello SD ci fosse un pò di…caos…ci “sarebbe” il modo di fare ordine?
    In questi anni ho concluso che la vita è un pò come un buon datore di lavoro che richiede,perchè il lavoro sia svolto bene,una sana e spartana tabella di marcia.
    Se la tabella viene rispettata anche se con fatica il “lavoro”è risolto altrimenti c’è bisogno di straordinari…e va bene se si smaltiscono in fretta..
    Ma quando non è così si corre il rischio di dimenticare com’era la tabella di marcia iniziale….

  2. Antonio Q ha detto:

    Cara Meg, fare chiarezza nello Stato Presente e nello Stato Desiderato è fondamentale. Ci sono molto modi per farlo, farsi domande specifiche, condividere con altri per avere feedback etc. tec. tec.
    Il modo migliore, a mio avviso, per renderli concreti e dunque chiari è visualizzarli. VEDERE CHIARAMENTE ciò che desidero è una risorsa molto potente.

    Alla visualizzazione infatti dedicheremo anche prossimi post.

    Grazie della condivisione.

    Splendida Giornata!

  3. VIOLA ha detto:

    Antonio: complimenti per questo blog! Ogni giorno trovo cose interessantissime.
    Questa del problem solving è una cosa che mi piacerebbe conoscere bene.
    La mia mail ce l’hai: mi invierai gli altri video?
    ..aspetto e …
    GRAZIE

  4. Arcobaleno ha detto:

    io penso di focalizzarmi troppo sull’SP e di avere una visione troppo sfocata, o a volte, di non avere affatto la visione dell’SD, e penso sia per questo che molto spesso mi capita di vedere i problemi come irrisolvibili, perchè guardo solo l’SP ed è come se pensassi che questo SP non possa essere cambiato

  5. Antonio Q ha detto:

    Ciao a tutti e Grazie della vita che date a Ricomincio da Me!

    @Viola: Grazie e la risposta è “Sì!” 😉 Sto girando altri video spero interessanti su argomenti specifici. Arriveranno direttamente nella mail degli iscritti con la news-letter che stiamo preparando per tutti i Ricomincini 😉

    @Arcobaleno: Grazie e tranqill tutti spesso facciamo questo errore, ci concemntriamo sullo Stato Presente e non lasciamo che la mente veda oltre il problema ciò che vogliamo, lo Stato Desiderato. Sapendolo però….. 😉
    Per le convinzioni, stiamo sempre attenti, leggete bene l’ebook “Convinzioni Personali”… Capirete come ci limitano le nostre conviznioni. Pensare che una situazione sia irrisolvibile, mi paralizza e la rende irrisolvibile. ATTENZIONE!!

    Vi abbraccio!

    Splendida Giornata!

  6. Giuseppe sici ha detto:

    Complimenti ,sei sempre chiaro… Grazie .

  7. Enzo ha detto:

    Stato presente, oddio al lavoro non mi pagano puntualmente ma con mesi di ritardo. Stato desiderato voglio lo stipendio puntuale tutti i mesi, nel mentre mi dico che posso fare per raggiungere il mio SD? Vediamo un po’, magari provo a cambiare lavoro, inizio a mandare curriculum a destra e sinistra ma non succede niente, cerco un altra soluzione ne parlo col titolare del problema, ma come risposta niente di concreto. Allora il punto è che, ciò che illustra il video è senz altro utile, ma non sempre le soluzioni arrivano, oppure non sempre dipendono da noi, ma dagli eventi. Nel mentre che cerchiamo soluzioni è arrivano ma mettendole in pratica non funzionano che si fa? Io penso che in questi casi, si fa una pausa aspettando il momento conveniente sapendo e avendo fede che prima o poi passerà. Mi corregga se sbaglio, grazie.

    • Lucia Gerardi ha detto:

      Esatto Enzo. In quei casi è il nostro modo di reagire che fa tutta la differenza e una cosa è attendere con rabbia, paura, preoccupazione e un’altra è invece attendere con fede.

      Grazie per la tua riflessione!
      Lucia, staff Antonio Quaglietta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.