Che cos’è l’empatia?

Che cos’è l’empatia?

orso-390x250

Nelle relazioni con gli altri un atteggiamento empatico è molto importante, soprattutto verso coloro che ci palesano delle difficoltà o delle sofferenze, ma concretamente l’empatia che cos’è?

Brenè Brown, docente e ricercatrice dell’ Università di Houston, lo ha spiegato in modo semplice ed efficace in un bellissimo video, facendo comprendere bene anche la differenza tra l’empatia, che è “una scelta che ti mette in contatto con le altre persone” e la compassione (nel senso comune del temine, quando si intende ‘aver pena di’), che invece “guida le disconnessioni“.

Inoltre ci aiuta a capire anche un’altra cosa: possiamo essere empatici solo se abbiamo la capacità e il coraggio di guardarci dentro e scovare i nostri lati più fragili.

Ora regalati due minuti e rifletti su come puoi realmente stare vicino a chi ti sta aprendo il cuore.

Buona visione!

Cosa ti colpisce del video? Dopo averlo visto, ti senti più empatico o più compassionevole? Cosa puoi fare per migliorare il tuo comportamento?

Aspetto di leggere i tuoi commenti!

Antonio.

 

 

 

6 Comments

  1. Luigi scrive:

    Video bellissimo e molto istruttivo,complimenti!

  2. Marco scrive:

    Video molto istruttivo mi è piaciuto molto grazie

  3. Stroe Daniel scrive:

    Buongiorno,

    Sono Daniel Stroe, fondatore di guadagnare-online.org . Scrivo perché interessato ad acquistare un link sul Vostro sito web. Desidero che sia chiaro che sono disposto a riconoscerVi un compenso per questo servizio.
    Prego di rispondere in inglese

    Cordialmente,
    Daniel Stroe

  4. Daniela scrive:

    Caro Antonio,
    come sempre, grazie! 🙂
    Ecco il mio piccolo contributo di autoanalisi:
    Sono una persona molto empatica: mi è molto facile mettermi nei panni dell’altro, “capire” la sua verità – che sia gioia o sofferenza – e “vivere” il suo stesso sentimento.
    Credevo che “compassione” significasse “provare dispiacere per il dolore altrui”, una sorta di completamento dell’empatia… non ho mai pensato che avesse un’accezione negativa. Tuttavia si tratta di parole, dunque nei fatti, fin qui, tutto bene… se non avessi il problema che mi è difficile esternare la mia empatia! Un vero peccato, non trovi?
    Credo che il problema sia la “paura”. Paura del giudizio, paura del rifiuto… Ci sto lavorando su… Grazie ancora, ciao 🙂

  5. Giovanna S. scrive:

    Molto bello grazie…e molto chiaro. Da quest’anno sto cercando anch’io per la prima volta ad ascoltare di più e a dare meno consiglio, perché è proprio vero anche solo l’ascolto “quello vero” basta per entrare in contatto/connessione con l’altra persona!!

  6. Francesca scrive:

    Video davvero eccezionale che riesce a far arrivare in modo molto diretto ed “espressivo” il senso e la grande differenza. Personalmente, per quello che mi ritorna dagli altri, ritengo di essere in cammino verso l’empatia anche perché mi conduce una domanda di fronte a situazioni difficili, che emergono dalle relazioni intendo : “se mi trovassi io nella situazione, come vorrei che mi qualcuno mi stesse vicino ?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *